news
Riunita la federazione di prodotto Florovivaismo per fare il punto sul settore
26/10/2021

Riunita la federazione di prodotto Florovivaismo per fare il punto sul settore

Ancora tanti i temi che la federazione di prodotto Florovivaismo ha affrontato nell’incontro dello scorso 19 ottobre, il pri­mo dopo il rinnovo delle cariche avvenuto a settembre. Tra le problematiche su cui la federazione si sta confrontando, un impor­tante precisazione rispetto al tema imbal­laggi, alla luce dei recenti aggiornamenti normativi che hanno introdotto l’obbligo di apporre un’etichetta ambientale sugli imballaggi. Il grosso punto oggi da chiarire in merito all’aspetto degli imballaggi soste­nibili riferito ai prodotti vivaistici è quello relativo a chi si deve “accollare” il costo e l’onore del controllo su questo aspetto. La FRP compatta sottolinea come questo onore non può e non deve essere accollato alle aziende vivaistiche, ma invece rima­nere a carico dei produttori di vasi che si devono organizzare definendo le proprie linee produttive.

Dalla FNP emerge invece il tema della pro­posta di legge sulle politiche sleali su cui proseguono i confronti a livello nazionale e tra le diverse associazioni di categoria. Si stanno poi organizzando e definendo gli eventi lombardi relativamente al Libro Bianco del Verde: come noto, il 12 ottobre scorso è stato presentato presso la sede di Confagricoltura il “Libro bianco del verde 2021”, pubblicazione realizzata da Confa­gricoltura ed Assoverde per promuovere la cultura e le attività economiche relative al verde urbano (investimenti e manuten­zione) e l’iniziativa ha riscosso notevole successo.

Proprio per questo motivo, è stato ipotiz­zato di replicare e amplificare la iniziativa sul piano mediatico anche a livello terri­toriale, presentando l’opera sul territorio coinvolgendo istituzioni ed aziende locali. Un primo appuntamento potrebbe essere costituito da una presentazione in pro­gramma prossimamente a Lodi con la col­laborazione dell’Azienda di Francesco M. Maccazzola, referente territoriale di Asso­verde e associato alla Confagricoltura Mi­lano. Un ulteriore evento dovrebbe essere organizzato a Pavia con la partecipazione di diversi esponenti politici e importanti aziende del settore.