news
Patto per lo Sviluppo, il confronto in Regione
08/06/2021

Patto per lo Sviluppo, il confronto in Regione

Si è trovata lo scorso 26 Maggio 2021 in Sala Biagi al Palazzo Lombardia, anche se la maggior parte dei soggetti ha partecipato in videoconferenza, la Segreteria Tecnica del Patto per lo Sviluppo. L’appuntamento è stato convocato dal Presidente Attilio Fontana. Presenti oltre a Confagricoltura Lombardia, Confindustria, Federdistribuzione, CNA Lombardia, Confartigianato, Confesercenti, Anci, Unioncamere Lombardia, Forum Terzo Settore ed altri. In apertura dell’incontro, viene ribadito il punto cruciale sul tema finanziamenti Europei, condiviso del PSR; la Dottoressa Marzuoli, infatti, da un aggiornamento sulla Programmazione Comunitaria: il negoziato sulle risorse che saranno disponibili per le Regioni non è ancora stato completato. Per quanto riguarda le azioni di Regione Lombardia, la deliberazione di Giunta dello scorso febbraio ha formalizzato gli indirizzi e le priorità per il FESR e per il FSE, successivamente è già stata attivata la VAS per il POR FESR. Prosegue inoltre il percorso di negoziato interno alle Regioni del Centro Nord per individuare una proposta condivisa delle risorse che ciascuna regione potrà investire. Segnala anche che il dipartimento Politiche di Coesione sta negoziando con la Commissione Europea il documento per l’Accordo di partenariato e che lo stesso Dipartimento ha convocato una riunione per il prossimo 1 giugno. Verranno quindi forniti prossimi aggiornamenti e elementi a valle di tale momento di confronto. La prospettiva che si sta delineando è che i regolamenti della Commissione Europea dovrebbero essere definiti entro la fine del mese di giugno. Infine, viene richiamata la recente condivisione con la Commissione Europa sia dell’impianto generale del documento di indirizzo della Regione Lombardia relativo al POR FSE+, sia del documento relativo alla strategia S3 e la recente comunicazione del Presidente della Regione Lombardia che, in merito alla selezione delle strategie preliminari urbane raccolte dagli enti locali, ha annunciato la messa a disposizione per 12 strategie di 170 MLN € (dai fondi FESR e FSE). Emerge, in assenza di dati certi, data la strategicità del tema della Programmazione Comunitaria 2021-2027 e del raccordo tra POR FESR – POR FSE+, PNRR e REACT-EU, la fondamentale importanza di costanti momenti di lavoro e condivisione.