news
Le conclusioni del progetto "Reflua"
13/07/2021

Le conclusioni del progetto "Reflua"

Dopo più di due anni di stretta collaborazione tra ASSOCOM, capofila di progetto, l’Università di Bologna, e le aziende partner di progetto Agrisuinicola Ransenigo Carlo e Figli Società Agricola, Fattorie Novella Sentieri, Chiozzi Francesco, Danio ed Emanuele Società Agricola SS, si conclude il progetto REFLUA - Reflui suini e ambiente: abbattimento di antibiotici e antibiotico-resistenza nei reflui a tutela delle risorse idriche e del suolo. Un progetto ambizioso che ha avuto l’obiettivo di studiare l’effetto della gestione diversificata dei reflui suini (trattamento biologico, impianto a biogas e vasche di stoccaggio) sulla persistenza degli antibiotici utilizzati nelle tre aziende suinicole e la messa a punto di strategie di contenimento di antibiotici e patogeni antibiotico-resistenti nei liquami suini. Le deiezioni animali rappresentano infatti una matrice ricca di nutrienti per i microorganismi che vivono al loro interno. Tali condizioni peculiari, soprattutto in presenza di antibiotici, possono favorire lo sviluppo di batteri antibiotico-resistenti e facilitano il mantenimento e il trasferimento di geni di antibiotico-resistenza tra specie microbiche diverse. La descrizione dettagliata delle varie tecniche e delle condizioni operative sono stati presentati il 7 luglio (18:30-20:00) in occasione del meeting finale di progetto organizzato da ASSOCOM. I risultati del progetto che va a concludersi sono di grande importanza per chi, come noi, ha a cuore l’ambiente agricolo, il benessere degli animali da reddito e più in generale la salute in un contesto di salute unica. Il gradimento per questo tipo di progetto può essere “misurato” dal numero elevato di studenti universitari che lo hanno scelto come argomento innovativo per la propria tesi di laurea, contribuendo in modo sostanziale alla sua riuscita e all’avanzamento della conoscenza del fenomeno dell’antibiotico-resistenza in ambienti produttivi come la suinicoltura. Per tale motivo vogliamo ringraziare tutte le persone che in Università sono state coinvolte nel progetto e che, a vario titolo, hanno reso possibile questa collaborazione: Luca Grandinetti, Zanoni Matteo, Lea Ruggerini, Giampaolo Nitti, Giulia Trebbi, Caterina Garbellini e Franc Mehmeti, Sonia Blasioli, Monica Modesto, Alberto Paolocci e Alice Checcucci e Daria Zizzola. Un ringraziamento particolare va anche a Ivan Ransenigo, Enrico Zavaglio e Danio Chiozzi, per la grande disponibilità ed attenzione mostrate durante le varie fasi del progetto, e ad Antonio Rodà, per aver mantenuto vivi i rapporti tra i vari partner in un periodo che non è stato di facile gestione.