news
Crotti: fondamentale confermare il Tavolo permanente del latte
21/10/2021

Crotti: fondamentale confermare il Tavolo permanente del latte

La settimana scorsa si è riunito, dopo le indicazioni “politiche” del Tavolo latte istituito a livello nazionale dal Ministro delle politiche agricole Stefano Patuanelli, il Tavolo tecnico per elaborare proposte e soluzioni per risolvere la crisi del latte. Fino a questo momento, infatti, nonostante le chiare indicazioni dei mercati, ed il forte incremento dei costi di produzione i risultati del Tavolo latte nazionale non avevano sortito alcun effetto. I punti essenziali della proposta di accordo portati al Tavolo tecnico sono riportati di seguito: - un impegno delle imprese della GDO a riconoscere una valorizzazione dei prodotti lattiero caseari (latte alimentare incluso UHT, yoghurt, formaggi freschi e a media stagionatura e Grana Padano DOP) per un importo (“premio emergenza stalle”) pari a 3 centesimi al litro di latte utilizzato per la produzione dei prodotti in questione se ottenuti utilizzando latte 100% italiano; - un corrispondente impegno a carico delle imprese di trasformazione e delle cooperative a valorizzare il latte ed il reddito degli allevatori riconoscendo almeno il prezzo minimo di 41 cent/litro alla stalla escluso IVA inteso come prezzo minimo fissato in Lombardia dal quale determinare poi le soglie dei prezzi indicativi del latte conferito nelle altre regioni. In ogni caso tale prezzo comprende il “premio emergenza stalle”. - L’inserimento di tali impegni nella contrattualistica che regola i rapporti commerciali in essere con la dicitura “premio emergenza stalle” per la durata dell’emergenza.