news
Agriturismi, è in atto la ripresa economica
15/10/2021

Agriturismi, è in atto la ripresa economica

“Dopo mesi di grande difficoltà a causa della pandemia, siamo tornati a lavorare nelle nostre strutture agrituristiche e le prenotazioni che riceviamo ogni giorno non sono solo di turisti italiani, ma finalmente anche stranieri”. Sono queste le prime parole di Gianluigi Vimercati, presidente degli agriturismi di Confagricoltura Lombardia, la seconda regione per numero di passaggi turistici nel nostro Paese. “Solo il Veneto registra più presenze del territorio lombardo – ci spiega – e il sistema agrituristico regionale è stato in grado di aprire le porte a tutti coloro che hanno scelto da luglio in poi di vivere l’esperienza della campagna e della vita agricola nelle nostre strutture dopo la specificazione dell’utilizzo del green pass a livello europeo”. I dati sono confortanti: “Oltre il 70% delle presenze straniere arriva dalle nazioni limitrofe come Germania, Austria e Svizzera ed il restante dal Nord Europa – continua il presidente Vimercati – e il fatto che le prenotazioni per il vitto e l’alloggio continuino ad arrivare, comprendo tutto il mese di ottobre, ci fa ben sperare per il recupero del tempo perduto”. La ripresa economica è quindi in corso: “È un ricordo, ma ancora troppo vicino nel tempo per poterci ritenere fuori dalla crisi, la presenza unicamente nel fine settimana dell’ospite italiano ed oggi le nostre strutture sono completamente prenotate grazie alle bellezze e alle eccellenze agroalimentari dei territori della Valtellina, del Lugana e della Franciacorta, ma soprattutto dei laghi come il lago di Garda”. Ad attirare i turisti rimangono le attività connesse alla vita agricola: “Sempre di più sono le richieste per le esperienze legate alla terra come le degustazioni, le visite in campagna, le fattorie didattiche, ma anche il cicloturismo o i percorsi a cavallo – aggiunge Gianluigi Vimercati – ed anche il turismo in montagna ha registrato segnali di ripresa fondamentali per la sussistenza degli agriturismi in questi luoghi. Siamo quindi fiduciosi – ha concluso il presidente degli agriturismi della Lombardia – ed invitiamo tutti i cittadini a prendere in considerazione la vacanza in campagna per recuperare le energie e vivere i ritmi della natura”.