news
Vendita al dettaglio di fiori e piante, “positivo il chiarimento della Regione: ora è possibile riavviare le attività”
14/04/2020

Vendita al dettaglio di fiori e piante, “positivo il chiarimento della Regione: ora è possibile riavviare le attività”

DOPO IL DPCM DEL 10 APRILE

Vendita al dettaglio di fiori e piante, “positivo il chiarimento della Regione: ora è possibile riavviare le attività”
Antonio Boselli, presidente di Confagricoltura Lombardia: “In questo modo si dà la possibilità ad aziende ferme da oltre un mese di attivare nuovamente un commercio che possa dare, almeno parzialmente, ossigeno alle imprese”

Confagricoltura Lombardia esprime apprezzamento per il chiarimento dato dalla Regione Lombardia sull’ordinanza 528 a proposito della vendita al dettagio di prodotti agricoli, compresi piante, fiori e orticoli, da parte degli imprenditori agricoli.

“La Regione – dice Antonio Boselli, presidente di Confagricoltura Lombardia – ha confermato che, anche in base dal Decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 10 aprile scorso, le imprese agricole possono commercializzare i prodotti della propria attività. L’interpretazione regionale – continua Boselli – è in linea con quanto richiesto fortemente da Confagricoltura, in considerazione del grave stato di crisi in cui si trovano le aziende del comparto florovivaistico, e conferma la possibilità, anche per i florovivaisti e non solo per la Gdo, di vendere al dettaglio fiori, piante, semi e fertilizzanti. In questo modo – conclude il presidente di Confagricoltura Lombardia – si dà la possibilità ad attività ferme da oltre un mese di avviare nuovamente un commercio che possa dare, almeno parzialmente, ossigeno alle imprese; nello stesso tempo, i cittadini che si trovano a vivere altre settimane di lockdown, possono reperire più facilmente quanto è necessario per dedicarsi al loro giardino o al bancone fiorito”.