news
Superbonus 110%, ammessi anche i fabbricati ad uso agricolo
23/12/2020

Superbonus 110%, ammessi anche i fabbricati ad uso agricolo

Superbonus 110%, ammessi anche i fabbricati ad uso agricolo
Grande soddisfazione da parte del presidente di Confagricoltura Lombardia, Antonio Boselli: “Sono state accolte le richieste dei nostri agricoltori da parte dell’Agenzia delle entrate”.

Il cosiddetto “Decreto rilancio” ha introdotto nuove disposizioni in merito alla detrazione delle spese sostenute dal primo luglio 2020 al 31 dicembre 2021 nell’ambito delle misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19. Confagricoltura ha più volte sollecitato l’Agenzia delle entrate per far accedere alla misura sia i titolari dell’impresa agricola che gli altri soggetti ed anche i soci di società semplici ed i dipendenti che utilizzano gli immobili come abitazioni. “Siamo molto soddisfatti per la decisione dell’Agenzia delle entrate in merito al Superbonus del 110% sui fabbricati rurali ad uso abitativo – ha affermato Antonio Boselli, presidente di Confagricoltura Lombardia –: ad oggi, quindi, anche affittuari, comodatari e le persone fisiche dipendenti o soci di società semplici potranno usufruire delle detrazioni previste dal Governo a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici nonché delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici”. Ancora una volta, grazie all’impegno di Confagricoltura, sono state recepite le istanze dei propri soci: “Questa novità legislativa è senza dubbio una misura di grande interesse – ha concluso Antonio Boselli – e siamo a disposizione di tutti i nostri agricoltori per sfruttare questa opportunità e procedere alla verifica della conformità dei requisiti tecnici degli interventi oggetto di beneficio delle singole aziende agricole oltre che degli adempimenti da porre in essere ai fini della spettanza dell’agevolazione”.