news
Confagricoltura Lombardia a fianco della Regione nel ricorso amministrativo contro la “Zona rossa”
19/01/2021

Confagricoltura Lombardia a fianco della Regione nel ricorso amministrativo contro la “Zona rossa”

IN SEGUITO ALL’ENNESIMA DECISIONE CHE METTE IN GINOCCHIO IL NOSTRO TERRITORIO

Confagricoltura Lombardia a fianco della Regione nel ricorso amministrativo contro la “Zona rossa”
Il presidente di Confagricoltura Lombardia, Antonio Boselli, ha deciso di procedere con l'intervento “ad adiuvandum” per sostenere le ragioni del Governatore di Regione Lombardia, Attilio Fontana, che ha annunciato di voler presentare ricorso al Tar contro i criteri di classificazione di colore delle regioni

Le difficoltà a causa della pandemia da Covid-19 continuano a perseguitare le aziende agricole come tutte le imprese degli altri settori in un tessuto economico e sociale gravemente compromesso. Per questo motivo, Antonio Boselli, presidente di Confagricoltura Lombardia, ha voluto ribadire in concreto la propria vicinanza alla Regione Lombardia in seguito all’ennesima dichiarazione di “Zona rossa” che il Governo ha declinato nei confronti dei nostri confini regionali.

“Sicuramente il valore della salute va salguardato – ha affermato il presidente Boselli –, ma se continuiamo così registreremo danni che non saranno più riparabili dalle nostre aziende agricole che sono in ginocchio. Questi provvedimenti – ha continuato Boselli – penalizzano oltremodo il nostro territorio e ci risulta difficile comprendere le motivazioni alla base delle decisioni governative. Da settimane, infatti, i principali indicatori di monitoraggio della pandemia che caratterizzano la Lombardia sono nettamente migliori di quelli della metà delle altre regioni italiane, ma nonostante ciò ancora una volta ci troviamo in Zona rossa con conseguenze devastanti per la nostra economia”, ha aggiunto Antonio Boselli. Per questi motivi, il presidente Boselli ha deciso di intervenire nel processo amministrativo che Regione Lombardia intende proporre al Tar con un intervento “ad adiuvandum”, la cui finalità è “sostenere le ragioni di Regione Lombardia per tutelare le nostre imprese agricole”, ha concluso Boselli.