Le notizie
Anga Brescia rinnova i vertici e celebra i sessant’anni di storia
02.08.2018

Anga Brescia rinnova i vertici e celebra i sessant’anni di storia

Ricordare il passato per progettare il futuro, con il fondamentale contributo dei giovani agricoltori: continuano in terra bresciana, dopo il Convegno Quadri di Roma, le celebrazioni per i 60 anni dell’Associazione Nazionale dei Giovani Imprenditori Agricoli (Anga). Una ricorrenza tutta da vivere, nella grande festa in programma il 26 settembre a Barbariga, preceduta da un altrettanto significativo momento per l’Anga provinciale, il rinnovo degli organi direttivi in occasione dell’assemblea generale del 2 agosto. I giovani di Confagricoltura Brescia si ritroveranno infatti nella prestigiosa cornice di Palazzo Lechi a Montirone, ospiti della socia Anga Giulia Lechi, per tirare le somme del percorso intrapreso e confrontarsi con il nuovo consiglio e il suo presidente sulle iniziative di un gruppo giunto al sessantesimo più attivo e coeso che mai. «Concludo dopo sei anni l’esperienza alla guida di Anga Brescia con la soddisfazione di aver riscontrato partecipazione e impegno da parte dei soci – commenta il presidente uscente Andrea Peri -. Dai giovani agricoltori sono emerse idee, riflessioni e spunti successivamente trasmessi al direttivo di Confagricoltura Brescia, sempre attento alle nostre proposte. Vorrei rimarcare l’importanza del gruppo Anga nel sistema confederale come sguardo concreto al futuro dell’associazione nel suo complesso». Un atteggiamento proattivo convogliato nella recente decisione di elaborare un documento che raccolga necessità e suggerimenti, «Anga Officina Futuro», da consegnare al candidato presidente di Confagricoltura Brescia. «Ringrazio i soci per la disponibilità mostrata anche in questa ultima iniziativa – aggiunge Peri -, e mi auguro che dal prossimo consiglio di Anga Brescia possano emergere nuove caratterizzazioni strategiche, per rispondere efficacemente ai cam
biamenti del settore. Il fine ultimo della nostra attività è che il gruppo giovani sia “officina” di idee per il bene di tutte le aziende agricole associate. Sono certo che non mancheranno entusiasmo e lavoro di squadra per raggiungere nuovi obiettivi». Dopo il «dovere» dell’assemblea, il «piacere» di celebrare il sessantesimo di Anga, il 26 settembre nell’area feste di Barbariga, con una serata aperta a tutti i soci di Confagricoltura Brescia. Un momento significativo che si aprirà con la premiazione dei passati presidenti e un viaggio nel tempo a ripercorrere le tappe dei giovani agricoltori bresciani dal 1958 al 2018. Non meno importante, a seguire, la consegna degli attestati di partecipazione ai corsi promossi negli ultimi due anni dall’Academy Anga e la presentazione ufficiale della prossima
edizione, in partenza a ottobre. In chiusura grande festa anche a tavola, ospiti in un luogo chiave per la tradizione agroalimentare bresciana, grazie al supporto del Comune e della Pro Loco di Barbariga, con un menu all’insegna di Casoncelli De.Co. e spiedo. Giovani e senior insieme, alla presenza del mondo politico locale e dei rappresentanti regionali e nazionali di Confagricoltura, per cogliere le eredità del passato e anticipare i futuri scenari del settore.