news
Agriturismi, c’è l’ok di Regione Lombardia per la consegna a domicilio dei pasti preparati con i prodotti delle aziende
31.03.2020

Agriturismi, c’è l’ok di Regione Lombardia per la consegna a domicilio dei pasti preparati con i prodotti delle aziende

SOSTEGNO CONCRETO PER IL SETTORE AGRITURISTICO LOMBARDO

Agriturismi, c’è l’ok di Regione Lombardia per la consegna a domicilio dei pasti preparati con i prodotti delle aziende

Grazie a un emendamento approvato stamattina dal Consiglio regionale, chi svolge attività agrituristica potrà effettuare le consegne nelle case. Soddisfazione da parte di Confagricoltura Lombardia, Vimercati: “Un aiuto concreto per tutti”.

“Non è la soluzione al grave problema economico che sta vivendo il nostro settore, ma è sicuramente un’opportunità per tutti gli agriturismi attrezzati”. Sono queste le prime parole di Gianluigi Vimercati, presidente degli agriturismi di Confagricoltura Lombardia, in seguito all’emendamento del Consiglio regionale che offre l’opportunità ai quasi 1.700 agriturismi della Lombardia di consegnare a domicilio i piatti di propria produzione, preparati con i prodotti aziendali, ovviamente nel pieno rispetto delle norme anti-Covid19. “Generalmente il nostro settore emerge positivamente nelle analisi del comparto primario, ma ad oggi è uno dei pochi che rileva conseguenza negative su tutti i fronti – ha continuato Gianluigi Vimercati -. Oltre ad una chiusura totale nell’ultimo mese e ad una liquidità pari a zero si deve aggiungere il fatto che nei primi due mesi dell’anno abbiamo lavorato poco. Ci aspettiamo quindi interventi del Governo e della Regione per far fronte a questa emergenza economica e questo emendamento regionale va proprio in questa direzione”.

La Pasqua è vicina e per Vimercati è l’occasione di stare vicino ai propri clienti: “Questa iniziativa ci permette di consegnare i pasti della tradizione a chi non si perde mai un pranzo in agriturismo durante la festività pasquale”.

Infine, Vimercati riflette anche sulla forza lavoro degli agriturismi più grandi: “Molti agriturismi in Lombardia hanno dimensioni che richiedono l’impiego di dipendenti, avventizi, collaboratori e camerieri e la possibilità di mettere in piedi un servizio in più in questo periodo permette anche di creare reddito sia per le nostre aziende agricole che per gli agriturismi stessi: per questi motivi ringraziamo l’assessore Rolfi”.