news
Confagricoltura Lombardia a Torino per dire “sì” alla Tav e alle infrastrutture necessarie per far crescere il Paese
04.12.2018

Confagricoltura Lombardia a Torino per dire “sì” alla Tav e alle infrastrutture necessarie per far crescere il Paese

LA MANIFESTAZIONE CON LE ALTRE ORGANIZZAZIONI IMPRENDITORIALI
Confagricoltura Lombardia a Torino per dire “sì” alla Tav e alle infrastrutture necessarie per far crescere il Paese
Il presidente Antonio Boselli: “Le nostre aziende devono essere messe nelle condizioni di competere: ribadiamo che la sostenibilità ambientale è possibile solo con la sostenibilità economica”

Una delegazione di Confagricoltura Lombardia ha preso parte alla manifestazione che si è svolta ieri a Torino alle OGR (Officine Grandi Riparazioni) per spiegare le regioni del “Sì” alla Tav.
Insieme a Confagricoltura, unica organizzazione agricola presente, sono intervenuti i rappresentanti di Confindustria, Confapi, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti, Ance, Confcooperative, Lega delle cooperative. Per Confagricoltura ha preso la parola il presidente nazionale Massimiliano Giansanti.
“Abbiamo partecipato con una nostra rappresentanza a questa manifestazione – spiega Antonio Boselli, presidente di Confagricoltura Lombardia - perché crediamo che le infrastrutture siano fondamentali per lo sviluppo di un Paese moderno in cui le aziende devono essere messe nelle condizioni di competere: in questo senso, la Tav è simbolo delle tante infrastrutture che sono necessarie anche sul nostro territorio lombardo. Non è stata una manifestazione contro il governo – sottolinea Boselli -, di cui anzi appreziamo la sensibilità nei confronti delle istanze presentate dalle imprese, ma di un incontro in cui è stata ribadita  la necessità di una discussione serena e obiettiva sulle infrastrutture del territorio, viste come uno degli elementi imprescindibili per uno sviluppo equilibrato di tutto il Paese, in collegamento con il corridoio mediterraneo di cui la Torino-Lione è parte fondamentale. Confagricoltura Lombardia – conclude il presidente – crede da sempre nella necessità di crescere restando ancorati all’Europa e questo è possibile solo se si investe nelle infrastrutture: come più volte ribadito, non può esistere una sostenibilità ambientale e sociale, in cui noi crediamo, senza una sostenibilità economica”.