news
Anticipo Pac, in arrivo 250 milioni per il comparto agricolo lombardo
05.02.2019

Anticipo Pac, in arrivo 250 milioni per il comparto agricolo lombardo

UN’OTTIMA NOTIZIA PER GLI AGRICOLTORI


Anticipo Pac, in arrivo 250 milioni per il comparto agricolo lombardo

Il presidente di Confagricoltura Lombardia, Antonio Boselli: “Ringraziamo l’assessore Rolfi per aver mantenuto la promessa di sbloccare l’anticipo Pac affinché le nostre aziende possano programmare efficacemente la propria attività”.


“Siamo davvero soddisfatti per ciò che l’assessore Fabio Rolfi è riuscito ad ottenere dopo aver promesso l’anticipo della Pac ai nostri agricoltori lombardi – ha commentato a caldo Antonio Boselli, presidente di Confagricoltura Lombardia –: questa azione consentirà a tutto il comparto di programmare le proprie attività agricole grazie ad una liquidità che in questo momento dell’anno risulta una vera e propria boccata d’ossigeno”.
Proprio ieri, al termine della riunione di giunta in Regione Lombardia, Rolfi ha comunicato di aver ottenuto dal Governo lo sblocco dei principi contabili e aver assicurato alla Regione la competenza di anticipare i contributi legati alla Politica agricola comune (Pac). Rolfi ha poi ricordato che “il provvedimento era già stato attuato in passato dalla Regione Lombardia, negli anni tra il 2010 e il 2014, e nel solo anno 2014 i beneficiari dell'anticipo in Lombardia sono stati 30.416, per un valore complessivo di 310 milioni di euro”. Successivamente però il provvedimento era stato sospeso dalla normativa nazionale. “Da molto tempo l’assessorato all’agricoltura lombardo era rimasto impossibilitato ad aiutare il comparto agricolo – ha specificato il presidente Boselli – e grazie all’intervento di Rolfi oggi sarà di nuovo possibile evitare una frettolosa collocazione dei cereali provenienti dalle grandi raccolte, potendo scegliere il momento più adatto sulla base dell’andamento dei mercati. Ringraziamo quindi il presidente Fontana e la giunta regionale – conclude il presidente di Confagricoltura Lombardia – per l’attenzione dimostrata nei confronti del settore primario attraverso la decisione di un anticipo Pac nel 2019 fino ad un massimo di 250 milioni di euro”.